testata-liberi-di
Tema del mese :

RIFUGIATI


L’Italia è il Paese dove la percezione dei cittadini riguardo agli immigrati è la più lontana dalla realtà. Gli italiani cioè sono poco informati, scambiano opinioni per fatti e dunque risultano facilmente manipolabili. Secondo il Rapporto dell’Istituto Cattaneo che ha preso in esame i dati dell’Eurobarometro sulla presenza di immigrati negli Stati dell’Ue, in Italia l’errore di valutazione raggiunge una percentuale del 17%, a fronte del 14,6% del Portogallo, del 14,4% della Spagna e del 12,8 % del Regno Unito.
La Giornata Mondiale del Rifugiato, che si celebra ogni 20 giugno per iniziativa dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si pone come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta, di questa particolare categoria di migranti.
Con la newsletter di giugno, anche noi siamo voluti tornare sul tema dei rifugiati con qualche numero e alcune testimonianze. Per fare un po’ di chiarezza e sgombrare il campo da alcune convinzioni che velano occhi e orecchie. Consapevoli, come ricorda papa Francesco, che “il vero motto del cristiano è prima gli ultimi”.
don Leonardo Di Mauro, don Francesco Soddu, don Giuseppe Pizzoli,
don Gianni De Robertis e don Bruno Bignami

SEZIONE-SOCIOLOGICA_04

Per il bene dell’Italia

Per il bene dell’Italia
No allo “strabismo politico”, cioè a “guardare altrove per non prendere di petto i veri problemi”. Intervista a don Bruno Bignami, direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociali e il lavoro.

Sulla pelle delle persone

Sulla pelle delle persone
"Stiamo trasformando il nostro mare in zona di frontiera: questo limiterà la libertà di tutti e ridurrà in futuro anche i nostri diritti", denuncia padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli.

La pace riparte dalla terra

La pace riparte dalla terra
Arvedo, studente maliano di Rondine, parla del suo Paese, il Mali, destabilizzato dai conflitti armati, da gruppi criminali e dal fenomeno della migrazione.
SEZIONE-AZIONE_04b

Il massacro dei cristiani in Nigeria: un nuovo punto di vista

Il massacro dei cristiani in Nigeria: un nuovo punto di vista
La riflessione di Stephen e Jane Frances, studenti nigeriani di Rondine.

A Journey with New Hope

A Journey with New Hope
L’arte, la moda e il commercio come mezzi e occasioni di riscatto. Ideato dall’associazione “Be Aware Now” di Roma, “A Journey with New Hope” è un progetto di empowerment femminile destinato alle operatrici della Cooperativa "New Hope" di Caserta, in gran parte donne di origine straniera passate attraverso la brutalità della tratta di esseri umani, della violenza e dello sfruttamento, …

Liberi di partire, liberi di restare

Liberi di partire, liberi di restare
Creare nuove opportunità economiche per i giovani e le donne del Gambia attraverso l’offerta di percorsi di sviluppo di competenze tecnico-professionali e di inserimento socio-lavorativo. Con il progetto “Liberi di partire, liberi di restare”, il Vis (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) vuole contribuire alla riduzione dei flussi migratori irregolari dal Gambia, il più piccolo Paese del continente africano che per …