Stai visualizzando:

Sociologica

Dalla pancia al cuore

Dalla pancia al cuore

Dalla strumentalizzazione del tema dei migranti al ruolo delle donne nella Chiesa passando per il racconto di un'Italia "diversa da quella che ci vogliono far vedere". Intervista a don Leonardo Di Mauro, responsabile del Servizio nazionale per gli interventi caritativi a favore del terzo mondo.

Spezzare le catene di morte

Spezzare le catene di morte

Comprate e vendute, vittime della guerra, straziate dal dolore, samaritane del nostro tempo. Suor Eugenia Bonetti, presidente di "Slaves no more" dedica un pensiero alle donne e alle madri di oggi.

Per il futuro della Nigeria

Per il futuro della Nigeria

"La questione della migrazione non sarà mai risolta sollevando barriere, fomentando la paura degli altri o negando assistenza". La testimonianza di Jane Frances, studentessa di Rondine.

Un cambio di passo

Un cambio di passo

Nel nostro Paese, è “urgente mettere in campo e unire tutte le forze e gli strumenti utili per contrastare la deriva culturale che sembra avere il sopravvento”. Intervista a don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana.

Legami da tessere

Legami da tessere

La Turchia: terra di passaggio, ma soprattutto un Paese da conoscere. Intervista a mons. Paolo Bizzeti, gesuita, vicario apostolico d’Anatolia.

Migrazioni: una visione altra

Migrazioni: una visione altra

"Lungi da ogni retorica, la sfida, prima ancora che essere sociale, politica ed economica. Culturale perché bisogna far girare i neuroni della testa e del cuore", sottolinea padre Giulio Albanese, direttore di Popoli e Missione.

Liberi ‘da’, liberi ‘per’

Liberi ‘da’, liberi ‘per’

"C’è bisogno di digiunare dalle cose non essenziali che ci distolgono dai doveri verso noi stessi e verso la nostra felicità, ma anche verso la società e l’umanità", sottolinea don Giuseppe Pizzoli, direttore della Fondazione Missio.

Liberi di…andare di traverso e contromano

Liberi di…andare di traverso e contromano

"Decidiamo di deviare dalla traiettoria della fiumana, non temiamo per l’attrito con le coscienze che urtiamo per andare di traverso o contromano. Perché questo attrito genera luce", è l'invito di Germano Garatto, della Rete Re-Agire.

I credenti, un popolo forestiero e accogliente

I credenti, un popolo forestiero e accogliente

"La missione evangelizzatrice di Gesù e della Chiesa non obbedisce alle pretese degli esseri umani, non si lascia catturare dalle urgenze dell’immediato e dello slogan «prima gli italiani» o «prima i nostri», ma si dipana vedendo il volto del Padre nei volti più sfigurati", sottolinea la biblista Rosalba Manes.

Liberi dalla paura

Liberi dalla paura

“Vogliamo lanciare all’Italia un messaggio di fiducia e di futuro”, afferma don Gianni De Robertis, direttore della Fondazione Migrantes, che dice pubblicamente grazie alle famiglie e alle associazioni impegnate nell'accoglienza.